Analisi viaggiatori business - Travel Appeal

Viaggiatori Business in Italia: chi Soggiorna in Appartamento e B&B è più Soddisfatto

Italia Destinazione Digitale celebra il Primo maggio, festa dei lavoratori, con una speciale analisi tutta dedicata ai viaggiatori business.

Sfruttando la tecnologia per l’analisi dati di Travel Appeal, abbiamo analizzato tutte le recensioni online dei viaggiatori business in Italia e abbiamo individuato che cosa li caratterizza: quando scrivono, dove soggiornano, che cosa apprezzano quando si fermano fuori casa e non solo.

 

I viaggiatori business firmano l’8% delle recensioni

Nel 2018, risultano circa 480.000 le recensioni pubblicate online in cui l’autore ha specificato che si trattava di un viaggio business. In pratica, l’8% di tutte quelle in cui è stata indicata la tipologia di viaggio (da soli, in famiglia, in coppia, ecc.).

La soddisfazione media espressa da chi ha fatto un viaggio business è davvero molto alta, perché abbiamo registrato un Sentiment medio dell’82,5%.

Viaggiatori business in Italia

 

La distribuzione delle recensioni, come era facile immaginare, si concentra soprattutto al Nord Italia (51% del totale), con un netto distacco rispetto al centro Italia (27%), mentre la città che registra un’incidenza maggiore delle recensioni per motivi business è ovviamente la capitale economica italiana: Milano (13%).

Viaggiatori business in Italia

Il periodo di pubblicazione delle recensioni prese in esame conferma la stagionalità dei viaggi business: il picco è tra aprile e maggio, mentre c’è un nettissimo calo tra luglio e agosto, il periodo in cui di solito le aziende chiudono i battenti e mandano i collaboratori in vacanza.

Viaggiatori business in Italia

Gli alloggi tradizionali vincono ma le case private avanzano

Dove prenotano i viaggiatori business quando si spostano per lavoro?

Il 52% delle recensioni che abbiamo raccolto riguarda gli hotel: una soluzione che permette a chi si sposta per lavoro di avere a disposizione non solo un buon letto per riposare, ma spesso anche tanti servizi aggiuntivi per rilassarsi quando si è lontani da casa, come la palestra, il ristorante e magari la spa e la piscina.

Quello che sorprende sono gli appartamenti privati, che si mangiano un’enorme fetta del mercato, in questo caso del 24%.

Non solo: chi si ferma in appartamento risulta molto più soddisfatto di chi sceglie l’hotel, visto che il Sentiment medio nel primo caso è dell’86,5% e nel secondo del 79,3%.
Stessa cosa riguarda i b&b, che vengono scelti più di rado (13% dei casi), ma sono associati ad un Sentiment persino migliore degli alloggi privati, pari all’87,2%.

D’altronde sono sempre di più i viaggiatori che scelgono le case private anche per soggiorni di lavoro, come conferma il portale di affitti a breve termine Airbnb, che ha dato vista a un programma specifico dedicato alle aziende.

Matteo Frigerio di Airbnb Italia ha dichiarato di recente:

L’incidenza del business travel è in costante crescita e ha già raggiunto la doppia cifra. Lo scorso settembre oltre 700mila aziende avevano utilizzato Airbnb for Work per le trasferte dei loro dipendenti.”

Viaggiatori business in Italia

I viaggiatori business che si prendono del tempo per pubblicare una recensione online, parlano soprattutto della qualità della camera, un aspetto che ritroviamo nel 27% dei feedback. Di sicuro, tante sono le critiche che vengono fatte agli alloggi (letto, pulizia, spazio, ecc.) dal momento che la soddisfazione per questo aspetto è solo del 71,6%.

Dell’accoglienza e della posizione, i lavoratori parlano meno ma molto meglio: il Sentiment associato all’ospitalità infatti è del 94,4% e quello legato alla location geografica è del 93,2%. 

La posizione è da sempre è uno degli aspetti più importanti per i viaggiatori business e spesso incide sulla scelta di un appartamento al posto di un hotel, visto che gli alloggi privati godono di una presenza più diffusa nei contesti urbani.

La soddisfazione legata all’ospitalità invece testimonia che al di là della categoria e della tipologia di struttura, il fattore umano ha ancora un enorme peso e quando l’accoglienza è degna di nota, anche chi viaggia per lavoro non può fare a meno di postare un ringraziamento online.

Viaggiatori business in Italia

IL PREMIO

Il primo e più importante premio sulla reputazione digitale delle destinazioni turistiche italiane.

LE RICERCHE

Scopri le ricerche di IDD. Commenti, dati, statistiche e trend… l’Italia vista dal web.

Share This